Le sessioni di Microsoft SharePoint & Office Conference 2011 sono presentazioni, ricche di demo ed esempi pratici, frutto dell'esperienza sul campo degli speaker.

I contenuti sono divisi in sessioni di 75 minuti ciascuna. Le sessioni si tengono in parallelo in quattro sale e ogni partecipante può costruirsi la sua agenda personalizzata, scegliendo gli argomenti da seguire.

È possibile filtrare le sessioni per argomento, così da identificare più rapidamente i contenuti di proprio interesse.

Conferenze
Mostra tutte
Microsoft SharePoint & Office Conference 2011 Microsoft SQL Server & Business Intelligence Conference 2011 Microsoft Unified Communications & Collaboration Conference 2011

Argomenti
nessuno
Mostra tutti


 
08:30 - 09:30
Registrazione Partecipanti
09:30
10:45
 
 
 

Introduzione a SharePoint 

Igor Macori Paolo Pialorsi 

Introduzione a SharePoint

ALL201 @ Sala A


Igor Macori
Green Team

Due dei maggiori esperti di SharePoint si misurano con una nuova sfida: far capire che cosa è SharePoint a chi non lo conosce! La sessione, aperta a tutti i partecipanti della Microsoft Technical Conferences 2011, presenterà il mondo di SharePoint, la sua filosofia, le tantissime funzionalità "out of the box" e i molteplici scenari implementativi.

 
 
 

SharePoint Development Basics & Best Practices 

Giuseppe Marchi 

SharePoint Development Basics & Best Practices

DEV304 @ Sala B

Sviluppare applicazioni per SharePoint 2010 prevede un certo numero di conoscenze di base, partendo dai concetti logici di sito e lista fino ad arrivare alla programmazione vera e propria tramite uno dei modelli ad oggetti esposti. In questa sessione impareremo a programmare SharePoint 2010 e impareremo a farlo seguendo le principali linee guida. Vedremo che cos'è una web part e come implementarla, che cosa significa sviluppare una pagina, che cosa sono le feature e le soluzioni; vedremo come far proprio il modello ad oggetti server-side e i concetti di accesso ai dati, provisioning di strutture e di gestione e personalizzazione degli eventi scatenati da SharePoint stesso. Il tutto imparando ad utilizzare le principali best practices fornite da Microsoft.

 
 
 

Applying Web Design to a SharePoint Publishing Site Sessione in inglese

Wouter van Vugt 

Applying Web Design to a SharePoint Publishing Site

CM201 @ Sala C Sessione in inglese


Wouter van Vugt
Code Counsel

From a free form Wiki to a highly controlled intranet or internet site, learn about all of the new Web Content Management features in SharePoint 2010. This session will cover enhancements to the core authoring UI, publishing infrastructure, the content query webpart and content deployment.

 
 
 
 

Reporting Services 2008 R2 Essentials 

Andrea Benedetti 

Reporting Services 2008 R2 Essentials

BI204 @ Sala D

Nella sessione sarà illustrato come l’architettura e la tecnologia di Reporting Services consentano lo sviluppo e la disponibilità di soluzioni affidabili e performanti per tutto ciò che concerne la presentazione delle informazioni. In particolare, verrà posto l’accento sulle nuove caratteristiche e funzionalità che permettono, ad esempio, di prelevare dati da fonti di dati eterogenee e unirle insieme, costruire report accattivanti grazie ai nuovi oggetti grafici e modellare il risultato sulla base del formato scelto dall’utente. La sessione sarà un percorso che, attraverso la definizione delle sorgenti dati, la modellazione del layout, la scelta degli oggetti per rappresentare i dati e la pubblicazione dei report, consentirà di costruire le proprie soluzioni di reportistica in poco tempo.

 
 
 
 

Cubi per tutti: Analysis Services senza wizard 

Francesco De Chirico 

Cubi per tutti: Analysis Services senza wizard

BI207 @ Sala E


Francesco De Chirico
Solid Quality Mentors

Questa sessione introduttiva illustrerà come creare un cubo con Analysis Services partendo da zero, senza l'uso dei wizard e seguendo le migliori best practice. Verrà illustrato come creare un data source, un data source view e le successive dimensioni e misure spiegando brevemente i concetti di base del modello multidimensionale usato da Analysis Services. La sessione non ha prerequisiti particolari ed è indicata a chi non ha un'esperienza approfondita di uso di Analysis Services.

 
 
 
 

Using SQL Azure 

Roberto Brunetti 

Using SQL Azure

SQL201 @ Sala F

Questa sessione introduttiva illustrerà i vari componenti che ruotano intorno a SQL Azure: dal portale di amministrazione all'utilizzo da una applicazione client, dalla creazione di server e utenti alle caratteristiche della piattaforma. Saranno infine evidenziate le differenze esistenti con la versione on-premises di SQL Server.

 
 
 
 
 
 

Lync Enterprise Voice: fondamenti, architettura, tecnologie ed esperienze di implementazione di infrastrutture di fonia "PBX-free" 

Alessandro Appiani 

Lync Enterprise Voice: fondamenti, architettura, tecnologie ed esperienze di implementazione di infrastrutture di fonia "PBX-free"

LYN302 @ Sala H

Lync 2010 è il primo sistema Microsoft a poter essere classificato *anche* come centralino telefonico (PBX). Scopo di questa sessione è analizzare Lync come sistema di Enterprise Telephony, approfondendo l'architettura dei ruoli e dei componenti a supporto della voce, con le caratteristiche di Survivability e alta affidabilità recentemente introdotte. Affronteremo il tema della pianificazione delle numerazioni e.164 con dial plan, dialing rules e autorizzazioni, gli scenari di integrazione con un pbx esistente o le modalità di connessione alla rete telefonica pubblica PSTN che consentono ad una organizzazione di realizzare infrastrutture "PBX-free" :-), interamente appoggiate sui sistemi server e prive del tradizionale "mondo a parte" del centralino telefonico e della sua gestione proprietaria della fonia.

10:45 - 11:15
Coffee Break
11:15
12:30
 
 
 
 

Introduzione a Microsoft Office 365 

Antonio Gazzeri 

Introduzione a Microsoft Office 365

ONL201 @ Sala A

Microsoft Office 365 è la nuova generazione di servizi online che comprende Microsoft Office, SharePoint Online, Exchange Online e Lync Online nella loro versione cloud, cioé offerti in modalità “Software as a Service” (SaaS) ad aziende di ogni dimensione. Questa sessione introduce Office 365 a 360° :-), toccando aspetti legati alle funzionalità disponibili, alla gestione delle identità e del single-sign-on, e ai percorsi di migrazione, il tutto con un mix ricco di demo sull’ambiente beta per rendere più concreti gli argomenti trattati.

 
 
 

Costruire soluzioni complete con SharePoint 2010 senza scrivere codice 

Barbara Falchi Riccardo Celesti 

Costruire soluzioni complete con SharePoint 2010 senza scrivere codice

SB302 @ Sala B


Barbara Falchi
Green Team

In questa sessione demo centrica, dimostremo come sia possibile sfruttare appieno le funzionalità out-of-the-box di SharePoint Server 2010 per realizzare un’applicazione senza fare ricorso all’utilizzo di codice. Le demo vertiranno sulla realizzazione di un piccolo sistema di prenotazione alberghiera basato sull’utilizzo di SharePoint Designer, Business Connectivity Services, InfoPath Form Services, Word Automation Service, SharePoint Workspace, Word 2010, Outlook 2010.

 
 
 

Sandboxed Solutions in SharePoint 

Paolo Pialorsi 

Sandboxed Solutions in SharePoint

DEV302 @ Sala C

Una delle più importanti ed utili novità di SharePoint 2010 sono le Sandboxed Solutions. In questa sessione ne parleremo iniziando a sviluppare una semplice Sandboxed Solution, per valutare l’architettura di questa nuova caratteristica. Poi vedremo scenari più complessi e articolati, che coinvolgono l’aggiornameno delle soluzione e l’accesso a dati esterni, tramite l’implementazione di full-trust proxy, per finire con la validazione delle soluzioni e il monitoraggio del consumo di risorse. Tutti gli argomenti saranno applicabili sia a SharePoint 2010 on-premises che a Microsoft Office 365.

 
 
 
 

Database Administration by Examples 

Gianluca Hotz 

Database Administration by Examples

SQL205 @ Sala D


Gianluca Hotz
Solid Quality Mentors

Esempi pratici sulle comuni pratiche di amministrazione di SQL Server. Una sessione utile per chi vuole capire quali sono le operazioni di manutenzione fondamentali per SQL Server, a prescindere dal contesto di utilizzo. Sia gli amministratori di SharePoint che chi ha dei database in uso su SQL Server troverà informazioni utili per mantenere in uno stato ottimale l'accesso dai database su SQL Server.

 
 
 
 
 
 

Common Issues in Data Warehousing 

Alessandro Rezzani 

Common Issues in Data Warehousing

BI205 @ Sala E


Alessandro Rezzani
Factory Software

Nonostante le tendenze in atto nel mondo della Business Intelligence, il data warehouse rappresenta ancora il punto d'appoggio fondamentale di una strategia di BI di lungo termine. Proprio per questo disegnare correttamente il data warehouse è un'attività di primaria importanza da cui dipende l'intero sistema di BI aziendale. Lo scopo di questa sessione è fornire alcuni spunti per la soluzione di problemi ricorrenti nel disegno di dimensioni e tabelle dei fatti a chi sta realizzando o è in procinto di realizzare un data warehouse Tra le tematiche trattate ci saranno la dimensione calendario, dimensioni temporali (con granularità infragiornaliera), utilizzo delle degenerate dimension, profile dimension e altro ancora. Benché la sessione preveda una breve introduzione sul concetto di data warehouse, gli argomenti trattati presuppongono che sia già chiaro il concetto di data warehouse, il perché lo si implementi e a cosa serva.

 
 
 
 

Targit BI Suite 2k11 - Your decisions in the fewest clicks 

Roberto Butinar 

Targit BI Suite 2k11 - Your decisions in the fewest clicks

BI208 @ Sala G

Targit è una soluzione di Business Intelligence che consente di realizzare con estrema semplicità dashboard, analisi e report. L'incontro esplorerà le potenzialità offerte a utenti finali e sviluppatori grazie all'integrazione nativa con SQL Server e Analysis Services.

 
 
 
 
 
 
 

Introduzione alle tecnologie Unified Communications di Lync 2010 & Exchange 2010 

Alessandro Appiani 

Introduzione alle tecnologie Unified Communications di Lync 2010 & Exchange 2010

UC201 @ Sala F

Unified Communications (UC) non è solo fonia o voip o video conference, ma è un vero e proprio nuovo modo di comunicare. Per molti aspetti è una rivoluzione che sta cambiando la qualità e la produttività delle comunicazioni. Ma che cosa è veramente UC? Pensate veramente che i nostri figli o nipoti "telefoneranno" usando una cornetta o digitando numeri su un "softphone" o girando rotelle? Dopo qualche anno di esperienza sul tema, e molte mistificazioni viste e sentite :-), in questa sessione cercherò di fare un po' di chiarezza, e soprattutto di farvi vedere e "assaggiare" con demo ed esempi pratici come le tecnologie Microsoft UC di Lync, Exchange ed Outlook ci consentono di anticipare i tempi e di disporre oggi delle comunicazioni del futuro.

 
 
 
 
 

Migrare ad Exchange 2010 SP1 da Exchange 2003/2007: teoria ed esperienze 

Massimiliano Luciani 

Migrare ad Exchange 2010 SP1 da Exchange 2003/2007: teoria ed esperienze

EXC301 @ Sala H

Con il rilascio del service pack 1 di Exchange 2010, il tema dell'aggiornamento tecnologico dell'ambiente di messaging & collaboration diventa prioritario per molte organizzazioni. In questa sessione analizziamo le tecniche per gestire al meglio il processo di aggiornamento da Exchange 2003 e da Exchange 2007, con l'obiettivo da un lato di minimizzare l'impatto sui servizi e sugli utenti, ma dall'altro di introdurre innovazione e nuove funzionalità. A quasi 2 anni dal rilascio del prodotto, e con tante migrazioni alle spalle :-), è anche il momento di condividere l'esperienza e le best practice maturate sul campo.

12:30 - 14:00
Lunch
14:00
15:15
 
 
 
 

Introduzione a SharePoint Online 

Antonio Gazzeri 

Introduzione a SharePoint Online

ONL302 @ Sala A

SharePoint Online è SharePoint offerto in modalità "Software as a Services" (SaaS) da Microsoft ad aziende di tutte le dimensioni. Questa sessione introduce le caratteristiche del servizio SharePoint Online, nell'ambito della più ampia suite di soluzioni di Microsoft Online che comprende anche servizi di posta elettronica, di comunicazione ed altri. Dopo una breve carrellata sulle opzioni di servizio disponibili e in arrivo, ci concentreremo sulla nuova versione di SharePoint Online – attualmente in beta – inclusa nella suite Office 365. Analizzeremo le funzionalità disponibili, gli approcci per la personalizzazione e gli aspetti legati all’amministrazione del servizio, il tutto con un mix ricco di demo sull’ambiente beta per rendere più concreti gli argomenti trattati.

 
 
 

Dall'analisi all'architettura delle informazioni: i segreti per un progetto SharePoint Intranet di successo 

Elisabetta Sasselli Igor Macori 

Dall'analisi all'architettura delle informazioni: i segreti per un progetto SharePoint Intranet di successo

ALL302 @ Sala B


Igor Macori
Green Team

La sessione presenterà, partendo dall'esperienza pratica vissuta in occasione di decine di progetti, le principali attività di analisi di un progetto SharePoint, toccando i diversi passaggi abitualmente seguiti da uno SharePoint Architect. L'analisi porterà a tradurre le specifiche del progetto in una mappatura con le funzionalità di SharePoint (native e personalizzate), descrivendo un possibile approccio di successo al progetto. Nel corso della sessione sarà data enfasi all'importanza di una corretta progettazione dell'architettura delle informazioni, base per l'efficace sviluppo di una soluzione affidabile e scalabile nel tempo.

 
 
 

Silverlight 4 and SharePoint 2010 get married! 

Giuseppe Marchi 

Silverlight 4 and SharePoint 2010 get married!

DEV301 @ Sala C

Una sessione con tanto codice per imparare a creare interfacce e applicazioni utili, facili da usare e con una grande user experience, attraverso lo sviluppo di Rich Internet Application in grado di integrarsi con le informazioni presenti all’interno di SharePoint 2010. Insomma... un matrimonio perfetto tra la piattaforma di collaborazione Microsoft e l’ultima versione di Silverlight.

 
 

RSA and Microsoft SharePoint®: Understanding and Addressing the Information Security Challenges 

Massimo Carlotti 

RSA and Microsoft SharePoint®: Understanding and Addressing the Information Security Challenges

SP205 @ Sala G

The combination of exponential growth in the volume of data stored on SharePoint, and rapid proliferation of SharePoint sites across the enterprise, is likely to create information-security vulnerabilities that SharePoint alone cannot address. This session will focus on the following topics: - RSA Data Loss Prevention Suite. Fundamentals - RSA DLP integration with MS Sharepoint. Features and Benefits - RSA DLP in a wider MS Solution ecosystem. Overview

 
 
 
 

PowerPivot Architecture 

Marco Russo 

PowerPivot Architecture

BI201 @ Sala D

PowerPivot for Excel e PowerPivot for SharePoint sono due prodotti che consentono di realizzare la self-service Business Intelligence usando lo stack di tecnologie Microsoft. Questa sessione presenterà l’architettura complessiva dei due prodotti e come si integrano tra loro. La maggior parte del tempo sarà dedicata alla funzionalità di pubblicazione dei report usando PowerPivot for SharePoint, analizzando sia le funzionalità che l’implementazione sottostante, considerando anche diversi scenari di installazione per diversi tipi di carico di lavoro.

 
 
 

Disaster Recovery con SQL Server 2008/2008 R2 

Luca Bianchi 

Disaster Recovery con SQL Server 2008/2008 R2

SQL202 @ Sala E


Luca Bianchi
SACE S.p.A.

I dati rappresentano un patrimonio importante per le aziende di qualunque dimensione e la loro perdita può mettere a rischio la sopravvivenza dell’azienda stessa. SQL Server offre diverse tipologie di backup e altre importanti funzionalità che, al verificarsi di un danno a qualunque livello nell’infrastruttura aziendale, consentono di limitare i danni. Nella sessione saranno fornite le linee guida per arrivare alla definizione di un’adeguata politica di disaster recovery in linea con le aspettative dell’azienda, dove l’implementazione di una efficace politica di backup è solo il primo tassello nella definizione di un Disaster Recovery Plan. Aspetti talvolta carenti e sottovalutati sono la documentazione e il testing delle procedure di ripristino, le uniche in grado di concretizzare gli obiettivi del DRP stesso e in grado di fare la differenza, ripristinando l’operatività nel più breve tempo possibile.

 
 
 
 

Using SQLCLR & Service Broker to Create a Scalable Application Server 

Davide Mauri 

Using SQLCLR & Service Broker to Create a Scalable Application Server

SQL306 @ Sala F


Davide Mauri
Solid Quality Mentors

Creare applicazioni scalabili significa, prima o poi, dover introdurre in un progetto un'architettura asincrona e parallela: senza questi due elementi un’applicazione difficilmente può essere in grado di essere abbastanza elastica da sostenere carichi di lavoro sempre più grandi senza dover necessariamente richiedere hardware più potente. All'interno di SQL Server, tecnologie che permettono di creare applicazioni scalabili esistono dalla versione 2005. Oltre a essere estremamente potenti, sono anche piuttosto facili da usare, se comparate al lavoro che si dovrebbe fare per creare qualcosa di simile da zero. Grazie al Service Broker per la gestione di code asincrone e all'integrazione con il .NET Framework è possibile usare SQL Server per creare architetture altamente scalabili e performanti. In questa sessione verrà mostrato com'è possibile realizzare in breve tempo una soluzione del genere, prendendo spunto da molte realtà già in produzione in cui l'utilizzo del Service Broker e di .NET ha permesso la realizzazione di soluzioni altamente scalabili con prestazioni ottimali - anche usando "commodity hardware" e SQL Server Express - e costi contenuti.

 
 
 
 

How-to & Best Practice per virtualizzare Exchange Server 2010 e Lync Server 2010 

Claudio Galletti 

How-to & Best Practice per virtualizzare Exchange Server 2010 e Lync Server 2010

UC305 @ Sala H

Il numero di tecnologie, prodotti e possibili modelli di deployment di una soluzione completa di UM, rendono complesso il dimensionamento e il posizionamento dei diversi server. L’introduzione della Server Virtualization, se da un lato semplifica l’infrastruttura dall’altro lato rende più critiche alcune scelte. In questa sessione riassumeremo le variabili hardware e software per il corretto dimensionamento, in relazione ai diversi ruoli, e le best practice per il loro posizionamento come guest di host di virtualizzazione, con particolare riguardo a Hyper-V 2008 R2.

15:15 - 15:45
Coffee Break
15:45
17:00
 
 
 
 

Scenari di integrazione tra SharePoint e Windows Azure 

Fabio Santini Massimo A. Santin 

Scenari di integrazione tra SharePoint e Windows Azure

ONL303 @ Sala C


Fabio Santini
Microsoft

Massimo A. Santin
Santin e Associati

Con l’arrivo di Windows Azure si aprono molti interessanti scenari di integrazione tra SharePoint 2010 e la piattaforma cloud di Microsoft. Sia che si pensi ad uno SharePoint distribuito all’interno di una intranet aziendale o che si consideri l’utilizzo di SharePoint Online grazie alla nuova versione dei servizi cloud Office 365 molte sono le aree in cui le due piattaforme possono cooperare per creare soluzioni innovative. In questo sessione vedremo i possibili scenari di integrazione e ci concentreremo sull’utilizzo del servizio di Storage di Windows Azure all’interno di SharePoint.

 
 
 
 

DAX Introduction 

Alberto Ferrari 

DAX Introduction

BI202 @ Sala D

DAX (Data Analysis Expressions) è il linguaggio per la definizione delle espressioni in PowerPivot. Ha una sintassi simile a Excel, ma offre anche una serie di caratteristiche specifiche di PowerPivot, come molte funzioni per la gestione delle relazioni tra tabelle. In questa sessione sarà introdotto PowerPivot, il suo database colonnare e il funzionamento di colonne calcolate e misure scritte in DAX. La trattazione di DAX coprirà la sintassi, i tipi di dati e l’insieme delle funzioni più utili del linguaggio. L’obiettivo è illustrare cosa può essere fatto utilizzando DAX e PowerPivot. Questa sessione è basata su una parte del libro Microsoft PowerPivot for Excel 2010: Give Your Data Meaning, scritto dallo speaker.

 
 
 
 

Understanding XQuery Sessione in inglese

Dejan Sarka 

Understanding XQuery

SQL203 @ Sala E Sessione in inglese


Dejan Sarka
Solid Quality Mentors

XML data type is available from SQL Server 2005, and XML support is even enhanced in SQL Server 2008. However, there are not many DBAs and database developers using all of the XML possibilities in SQL Server. One of the obstacles for broader usage might be XQuery, the XML query language, which is not well known in relational community. In this session, we are going to explain basic XQuery structures and data types. After that, we are going to move to slightly more advanced topics, like using FLWOR expressions. We are going to show how you can iterate through XML nodes and even join two or more XML instances, and finally how you can design the returned XML instance.

 
 
 
 

SQL Server Integration Services Fundamentals 

Alessandro Rezzani 

SQL Server Integration Services Fundamentals

BI203 @ Sala F


Alessandro Rezzani
Factory Software

I processi ETL (Extract, Transform and Load) rappresentano una componente critica dei sistemi di Business Intelligence in quanto consentono il caricamento del data warehouse attraverso l'integrazione di dati provenienti da fonti eterogenee e la loro elaborazione. Integration Services (SSIS) è lo strumento di ETL che fa parte del mondo SQL Server fin dalla versione 2005. Questa sessione illustrerà una panoramica dell'utilizzo di SSIS introducendone brevemente l'architettura e mostrando l'utilizzo delle numerose funzionalità di questo strumento attraverso semplici esempi.

 
 
 
 

Integrare SharePoint Server 2010 con Exchange Server 2010 & Lync Server 2010: How-to & Best Practice 

Corrado Mollica 

Integrare SharePoint Server 2010 con Exchange Server 2010 & Lync Server 2010: How-to & Best Practice

IT301 @ Sala A

Come sfruttare al meglio la presenza di tutti i componenti della piattaforma server di collaborazione e comunicazione? In questa sessione analizzeremo le configurazioni di integrazione di SharePoint con Exchange e Lync. Vedremo come abilitare la visualizzazione della presenza e le funzionalità di Instant Messaging direttamente nell'Outlook Web App di Exchange Server e la configurazione dei servizi email in SharePoint per la ricezione di messaggi in document library. Illustreremo le Best Practice di utilizzo delle SharePoint Library rispetto alle Exchange Public Folders per l'archiviazione di mail o la condivisione di contenuti.

 
 
 
 
 

Introduzione a PowerShell 

Claudio Galletti 

Introduzione a PowerShell

ALL202 @ Sala B

Conoscere ed utilizzare Windows Powerhell è sempre più indispensabile, pensando a gran parte delle tecnologie ed ai prodotti Microsoft che ne sfruttano potenza e caratteristiche per garantire la massima flessibilità amministrativa. La sessione introdurrà al mondo di Powershell, avvicinando anche i più refrattari all'utilizzo di base dello strumento, spesso utilizzato e citato nelle sessioni delle Microsoft Technical Conferences 2011.

 
 
 

Office365 Communications: Exchange & Lync on-premises ed online 

Domenico Irilli Francesco Diaz 

Office365 Communications: Exchange & Lync on-premises ed online

UC304 @ Sala G

Stai valutando di iniziare ad utilizzare le comunicazioni sul Cloud? O a migrare parte delle utenze sui servizi online? Office365 consente di avere online le funzionalità di Exchange 2010 e Lync 2010, ma come integrare l’infrastruttura interna, Active Directory, Exchange, ... con quella online? E come si gestisce un ambiente misto on-premises/online basato sulle tecnologie Microsoft? In questa sessione analizzeremo queste tematiche, partendo dalle differenze in funzionalità che ci sono tra le stesse tecnologie implementate all’interno dell’organizzazione (on-premises) o usufruite as-a-service sull’infrastruttura cloud di Microsoft Office365. Vedremo in azione gli strumenti di Management per le versioni online di Exchange e Lync, e le attenzioni da porre in fase di coesistenza o integrazione.

17:15
18:30
 
 
 

Content Type Discovery using Dependency Structure Matrix Analysis Sessione in inglese

John F. Holliday 

Content Type Discovery using Dependency Structure Matrix Analysis

DAT301 @ Sala A Sessione in inglese


John F. Holliday
SharePoint Architects

Content types are the cornerstone of every Enterprise Content Management solution built on the SharePoint platform. However, finding a consistent and repeatable methodology for identifying the appropriate content types for a given solution remains a challenge for most organizations. Dependency Structure Matrix (DSM) analysis has been around for more than 30 years, and has been applied to everything from process modeling to Software Architecture. This session will explore the use of DSMs to identify content types by deriving functional groups based on interdependencies that exist between content elements flowing into and out of business processes.

 
 
 

Sviluppare Applicazioni con Windows Phone 7 e SharePoint 2010 

Marco Castellani 

Sviluppare Applicazioni con Windows Phone 7 e SharePoint 2010

DEV321 @ Sala B

In questa sessione vedremo come scrivere applicazioni custom per Windows Phone 7. Negli scenari proposti utilizzeremo SharePoint 2010 come strumento di condivisione e propagazione delle informazioni che vengono consultate e modificate direttamente dallo smartphone. Faremo qualche cenno su WP7 e l’architettura di un’applicazione, per poi addentrarci nelle scelte tecnologiche possibili evidenziando pregi difetti.

 
 
 

Enterprise Project Management with SharePoint 2010 

Andrea Molinari Patrick Lamber 

Enterprise Project Management with SharePoint 2010

ALL322 @ Sala C


Andrea Molinari
Studio CFI

Patrick Lamber
Studio CFI

La piattaforma 2010 di Enterprise Project Management ha raggiunto uno stadio di maturità rilevante, e l’abbinamento con SharePoint 2010 crea una sinergia virtuosa tra i due mondi: l’ambito del Project Management vede supportate le proprie attività maggiormente documentali da uno strumento evoluto, il mondo della gestione documentale e della gestione di portali corporate si trova integrato con uno strumento oggigiorno indispensabile per le aziende che lavorano per progetti. La sessione, dopo una breve introduzione sulle principali funzionalità della piattaforma EPM e delle sue integrazioni con SharePoint 2010 (PWA, SharePoint Designer, BI, Excel Services, PerformancePoint Services e Analysis Services, ma soprattutto l’idea di Unified Project and Portfolio Management) affronterà in modo specifico il virtuosismo dell’integrazione dal punto di vista funzionale, presentando l’ambiente di EPM nel suo utilizzo in contesti reali, dalla pianificazione e pubblicazione del progetto, al ciclo di rendicontazione/approvazione delle assegnazioni, all’attività di monitoraggio degli avanzamenti/risorse alla ripianificazione da parte del PM, alla gestione documentale associata al progetto. In alcuni punti specifici verranno forniti alcuni approfondimenti per sviluppatori, presentando le rinnovate funzionalità di interfacciamento con l’esterno della piattaforma EPM attraverso PSI, WCF, WFE.

 
 
 

Business Intelligence in Microsoft SharePoint Server 2010  

Franco Perduca 

Business Intelligence in Microsoft SharePoint Server 2010

BI316 @ Sala D


Franco Perduca
Factory Software

SharePoint 2010 introduce un nuovo livello di funzionalità nei servizi di Business Intelligence che, coniugati alle funzionalità di SQL Server, consentono di adottarlo come piattaforma per la BI. In questa sessione saranno esaminati in particolare gli aspetti architetturali e le caratteristiche funzionali delle tecnologie integrate in SharePoint 2010, come PerformancePoint Services, PowerPivot, Reporting Services, Excel Services e le capacità di gestione e visualizzazione di Key Performance Indicator (KPI).

 
 
 

PowerShell for SQL Server Administration 

Gianluca Hotz 

PowerShell for SQL Server Administration

SQL305 @ Sala E


Gianluca Hotz
Solid Quality Mentors

PowerShell si sta affermando sempre più come linguaggio per realizzare script grazie alla profonda integrazione sia con molti dei prodotti server Microsoft, sia con il .NET Framework. Grazie al concetto di “pipe” in grado di trattare oggetti, risulta molto comodo nella gestione di molte tematiche amministrative. In questa sessione si vedranno i diversi livelli di integrazione di PowerShell con SQL Server e saranno analizzati alcuni script che, tramite l’utilizzo di SMO, possono facilitare lo svolgimenti di alcune attività amministrative. La sessione non parte dai fondamenti del linguaggio, che sono invece trattati nella sessione ALL202 “Introduzione a PowerShell” di Claudio Galletti, il 19 aprile alle 15:45.

 
 
 
 
 
 

SQL Server Execution Plans 

Sergio Govoni 

SQL Server Execution Plans

SQL204 @ Sala F

I piani di esecuzione rappresentano il risultato del lavoro svolto dal Query Optimizer, che ha il compito di determinare il percorso migliore per accedere ai dati richiesti da un comando T-SQL. Spesso ci si chiede perché alcune query non abbiano le prestazioni attese o se gli indici implementati siano effettivamente utilizzati da SQL Server. La risposta esatta è probabilmente diversa per ogni situazione, ma per arrivarci la cosa da scoprire è sempre la stessa: qual è il piano di esecuzione utilizzato per la query? I piani di esecuzione mostrano quello che succede, dietro le quinte, quando SQL Server esegue una query. In questa sessione, dopo aver descritto che cosa accade quando una query viene eseguita, verrà illustrato come consultare il relativo piano di esecuzione e come esso consente di scrivere codice T-SQL più efficiente.

 
 
 
 
 

Lync Server 2010: architettura, deployment, management 

Corrado Mollica 

Lync Server 2010: architettura, deployment, management

LYN301 @ Sala G

La sessione presenta un'overview dell'architettura, dei ruoli e dei componenti di Lync Server 2010. Analizzeremo in dettaglio il processo di deployment all'interno dell'infrastruttura di rete, con eventuale coesistenza con le precedenti versioni di Office Communications Server. Vedremo in pratica, con demo, i nuovi strumenti di amministrazione disponibili sia in fase di installazione iniziale (es: Lync Server 2010 Planning Tool), sia durante le attività di management a regime (Lync Server Topology Builder, Lync Server Control Panel, Lync Server Logging tool, ...).



 
08:00 - 09:00
Registrazione Partecipanti
09:00 - 10:45
Keynote
10:45 - 11:15
Coffee Break
11:15
12:30
 
 
 

All around Metadata 

Claudio Brotto Elisabetta Sasselli 

All around Metadata

DAT321 @ Sala A


Claudio Brotto
Green Team

Da sempre SharePoint ha, tra le proprie caratteristiche peculiari, un supporto ampio ed esteso ai “metadati”, che arricchiscono item e documenti rendendoli informazioni ricche strutturate. Tale supporto è stato migliorato nel tempo fino ad arrivare all’attuale versione di prodotto, in cui alla gestione tradizionale si aggiungono funzionalità “enterprise”, che consentono di centralizzare la definizione di tassonomie e folskonomie. Si parla, non a caso, di “Managed Metadata”, con un chiaro riferimento ad un sistema in cui le modalità di gestione assumono un ruolo centrale. In questa sessione affronteremo le principali tematiche relative alla definizione e, appunto, alla gestione di un set di metadati condiviso e fruibile, focalizzando l’attenzione sull’architettura delle informazioni, sul loro utilizzo e sull’opportunità di estendere le soluzioni basate su metadati per adattarle alle esigenze di progetto. Una sessione di approfondimento, in cui gli aspetti legati all’infrastruttura e allo sviluppo sono descritti con l’occhio “funzionale” di un Information Architect.

 
 
 

SharePoint 2010 Administration Best Practices 

Igor Macori 

SharePoint 2010 Administration Best Practices

IT321 @ Sala B


Igor Macori
Green Team

Dopo una anno dal rilascio di SharePoint 2010 sono ormai tante le esperienza maturate sul campo nel corso dell'implementazione e amministrazione di infrastrutture SharePoint 2010. Ed è stato un anno, tra migrazioni, implementazioni di farm e nuovi progetti, davvero intenso! :-) Nel corso della sessione saranno presentate numerose best practices frutto delle indicazioni Microsoft e dell'esperienza maturata sul campo dallo speaker nel corso di decine di progetti SharePoint 2010.

 
 
 

Il Client Object Model di SharePoint 2010 

Giuseppe Marchi 

Il Client Object Model di SharePoint 2010

DEV426 @ Sala C

Il Client Object Model di SharePoint 2010 SharePoint Foundation 2010 ha introdotto una serie di nuovi modelli ad oggetti che permettono agli sviluppatori di scrivere applicazioni che accedono ai dati di SharePoint sia da applicazioni .NET che risiedono client-side, sia da applicazioni Silverlight, che tramite codice Javascript eseguito lato client all'interno del browser. Tramite questo nuovo modello di programmazione infatti, siamo in grado di scrivere codice senza dover installare niente sul server SharePoint, senza dover richiamare dei web services e mantenendo nelle nostre applicazioni il paradigma di programmazione ad oggetti. Questa sessione introduce il modello di sviluppo client-side di SharePoint 2010 e, attraverso tanti esempi pratici, si vedrà in dettaglio come sfruttarlo al meglio per le nostre esigenze.

 
 
 
 
 

Web Development Basics for SharePoint 

Fabio Franzini 

Web Development Basics for SharePoint

SB323 @ Sala D


Fabio Franzini
FabioFranzini.com

Lo sviluppo di applicazioni per SharePoint 2010 prevede la conoscenza di alcune tecnologie Web di base come HTML, CSS, XSLT, JavaScript, JQuery e altro. A volte queste tecnologie vengono prese un pó sotto gamba ignorando che la loro conoscenza migliora e non di poco lo sviluppo di soluzioni ex-novo e non. Partendo dai concetti base, vedremo dove queste tecnologie sono utilizzate e come applicarle a SharePoint 2010 con esempi pratici. La sessione, di taglio introduttivo, è aperta a tutti i Site Builder e Developer che hanno interesse su come applicare questi concetti in modo corretto.

 
 
 
 

Performance Data Collector 

Luca Bianchi 

Performance Data Collector

SQL332 @ Sala E


Luca Bianchi
SACE S.p.A.

Conoscere lo stato di salute di un server e il suo “normale” utilizzo delle risorse è un prerequisito fondamentale perché un amministratore possa individuare situazioni di criticità. Il Data Collector, introdotto in SQL Server dalla versione 2008, è uno strumento estremamente efficace in grado di aiutare il DBA nelle attività di monitoraggio di un database server. Nella sessione sarà esplorato il suo principio di funzionamento e mostrato come misurare lo stato di salute e il trend di utilizzo del server attraverso i dati raccolti.

 
 
 
 

Large Dimensions in Analysis Services 2008 

Franco Perduca 

Large Dimensions in Analysis Services 2008

BI444 @ Sala F


Franco Perduca
Factory Software

Per Large Dimension si intendono situazioni in cui una dimensione può avere milioni di membri. Esse rappresentano un grosso limite alle prestazioni dei cubi. Questa sessione descrive come affrontare questa problematica e quali sono le tecniche che meglio si adattano nel porvi rimedio. Saranno illustrate situazioni rilevate in progetti reali in modo da fornire un insieme di regole per meglio affrontare il problema in scenari differenti.

 
 
 
 
 

GFI FAXmaker™ - Software server fax di rete per Exchange 

Amantia Pano Maurizio Taglioretti 

GFI FAXmaker™ - Software server fax di rete per Exchange

UC296 @ Sala G


Amantia Pano
Computerlinks Italy

GFI FAXmaker™ è il server fax leader di mercato pienamente compatibile con Exchange. Trasforma l'invio e la ricezione di fax in un processo efficace, semplice e conveniente e risolve i problemi della trasmissione fax manuale, ossia: stampare il documento, recarsi fisicamente all'apparecchio fax, aspettare finché il fax viene effettivamente inviato, per non parlare del costo dell'apparecchio fax e delle sue riparazioni. GFI FAXmaker consente agli utenti di ricevere e inviare fax direttamente dal loro client di posta elettronica. Nell’ottica di Unified Communication GFI FAXmaker supporta la trasmissione fax tramite IP (Fax over IP o FOIP) e si integra con i PABX (centralini telefonici automatici) abilitati all'IP per inviare fax tramite internet

 
 
 
 

Exchange 2010 & Lync 2010: Tips, Tricks & Shortcuts Sessione in inglese

Ilse Van Criekinge 

Exchange 2010 & Lync 2010: Tips, Tricks & Shortcuts

UC307 @ Sala H Sessione in inglese

In questa sessione vediamo i "trucchetti" di Exchange 2010 e Lync 2010. Errori più comuni, situazioni da evitare, configurazioni particolari, KB da applicare, e naturalmente anche cose simpatiche che si possono realizzare con queste tecnologie. Enjoy UC! :-)

12:30 - 14:00
Lunch
14:00
15:15
 
 
 
 

5 ways to build a CRM application on top SharePoint 2010 Sessione in inglese

Toni Frankola 

5 ways to build a CRM application on top SharePoint 2010

DEV303 @ Sala B Sessione in inglese


Toni Frankola
Acceleratio Ltd.

In this session we are going to examine SharePoint 2010 as a rapid application platform for developing custom business solutions. SharePoint 2010 comes with numerous features that can easily extended to create a simple CRM application. We are going to talk about 5 different approaches to achieve our goal: Lists and custom lists, SharePoint Designer 2010 customizations, InfoPath forms, Sandboxed Solutions and Business Data Connectivity. For each approach we will try to build an application based on given specification and show some of the advantages and disadvantages of each approach.

 
 
 

Implementing Document Management Solutions with SharePoint 2010 and Office 2010 

Igor Macori 

Implementing Document Management Solutions with SharePoint 2010 and Office 2010

CM321 @ Sala C


Igor Macori
Green Team

Realizzare una soluzione per il Document Management utilizzando a fondo le funzionalità OOB di SharePoint 2010. La sessione presenterà un possibile "approccio" alla gestione documentale su SharePoint, affrontandone i principali pro e contro. Saranno sfruttate approfonditamente le funzionalità native di SharePoint 2010, evidenziandone anche la dipendenza rispetto alle diverse edizioni del prodotto (Foundation, Standard ed Enterprise). Valuteremo i vincoli di infrastruttura e le possibili soluzioni, considerando anche i benefici di un passaggio a versioni aggiornate delle applicazioni Office. Nel corso della sessione sarà realizzata "live" gran parte della soluzione, rendendo tangibile l'efficacia degli strumenti e la rapidità della soluzione.

 
 
 
 

Kerberos by Examples 

Paolo Porcarelli 

Kerberos by Examples

IT326 @ Sala D

Comprendere Kerberos è sempre più indispensabile per chi si trova a implementare infrastrutture e soluzioni distribuite su più server, che spesso rendono impossibile la corretta integrazione di autenticazione a causa dell'abitudite ad utilizzare autenticazioni Windows NTLM. La sessione spiegherà che cosa è Kerberos, quali sono le sue caratteristiche ed i suoi benefici attraverso un approccio pratico e ricco di esempi.

 
 
 

Accelerators Pack : strumenti e idee per avvicinare la tecnologia alle esigenze degli utenti 

Claudio Bonzagni Massimiliano Tacconi Matteo Querzè 

Accelerators Pack : strumenti e idee per avvicinare la tecnologia alle esigenze degli utenti

SP201 @ Sala G

La vera sfida organizzativa è coniugare persone, processi e tecnologie per ottenere produttività ed efficacia. L’esperienza di Progel ha portato alla scelta e allo sviluppo di strumenti che accelerano la sinergia tra persone, processi e tecnologie. Durante la sessione, avremo modo di presentare alcuni degli strumenti dell’Accelerators Pack: 1. Progel ShareDoc: protocollare i documenti in ingresso e in uscita sulla Intranet aziendale e tracciare gli accessi alle informazioni con valore di prova digitale. 2. External Presence: conoscere quando i colleghi convocano in azienda clienti e i fornitori. 3. Click2Minute: per generare in SharePoint la minuta del meeting direttamente dalla convocazione della riunione. 4. Knowledge Management @phone: accedere alle informazioni del proprio interlocutore durante le chiamate Lync attraverso un cruscotto contestuale. Presenteremo inoltre SharePointLMS, la soluzione per creare un catalogo corsi, raccogliere le iscrizioni e gestire i contenuti e-learning.

 
 
 

Fraud Detection - Notes from the Field Sessione in inglese

Dejan Sarka 

Fraud Detection - Notes from the Field

BI325 @ Sala E Sessione in inglese


Dejan Sarka
Solid Quality Mentors

One of the most popular uses of Data Mining is fraud detection. Card issuers, banks, insurances and other financial institutes are always interested to detect frauds in advance, before customers do. In this session, we are going to discuss how to implement a fraud detection solution. You will learn how to prepare data, which algorithms to use, and how to measure results. In addition, you will see how with help of Data Mining Add-Ins, even Excel 2010 can become a powerful tool for fraud detection.

 
 
 

Slowly Changing Dimensions in Integration Services e Analysis Services 

Alberto Ferrari 

Slowly Changing Dimensions in Integration Services e Analysis Services

BI327 @ Sala F

Le Slowly Changing Dimension (SCD) del modello Kimball per i data warehouse sono sempre un argomento controverso. Utili e interessanti per gli utenti, forniscono più di una sfida a programmatori di ETL sia a livello di ETL con Integration Services (SSIS), sia di modello multidimensionale con Analysis Services (SSAS). In questa sessione saranno analizzate rapidamente le SCD nei loro vari modelli dati, discutendo di tecniche di implementative sia in SSIS che in SSAS. Seguirà uno sguardo al futuro del nuovo Business Intelligence Semantic Model che arriverà con Denali e in cui l’approccio del sistema di ETL potrebbe cambiare grazie alle funzionalità offerte dal linguaggio DAX.

 
 
 
 

SharePoint 2010 Communications con Lync 2010 & Outlook 2010 

Alessandro Appiani 

SharePoint 2010 Communications con Lync 2010 & Outlook 2010

OFF301 @ Sala A

Collaborare in team vuol dire anche comunicare in modo efficente. In questa sessione vedremo come lavorano insieme i componenti client di SharePoint, Lync 2010 ed Outlook 2010 per massimizzare la produttività delle persone e dei gruppi. Vedremo come linkare Outlook a SharePoint per usare e condividere in team contatti, calendari, rubriche e come effettuare una chiamata telefonica o una conferenza direttamente da uno SharePoint Site. Analizzeremo gli "internals" della nuova Contact Card, come si compone e quali potenzialità ci offre per comunicare. Configureremo la funzionalità di skill search di Lync 2010 che consente di ricercare persone direttamente in SharePoint.

 
 
 
 
 

Unified Communications Infrastructure requirements & configuration: dns, certificati, protocolli, networking & security 

Andrea Garattini 

Unified Communications Infrastructure requirements & configuration: dns, certificati, protocolli, networking & security

UC302 @ Sala H


Andrea Garattini
ACME Consulting

In questa sessione analizziamo i requisiti e le configurazioni di infrastruttura necessarie per l'implementazione delle tecnologie Exchange e Lync. In particolare vedremo le configurazioni richieste in termini di naming (domini SMTP e SIP) e DNS, il processo di autodiscover per la localizzazione automatica dei servizi UC, le esigenze in termini di certificati digitali, gli aspetti di networking e occupazione di banda per i vari protocolli e le differenti funzionalità.

15:15 - 15:45
Coffee Break
15:45
17:00
 
 
 

Building Enterprise Records Management Solutions for SharePoint 2010 Sessione in inglese

John F. Holliday 

Building Enterprise Records Management Solutions for SharePoint 2010

ENT302 @ Sala A Sessione in inglese


John F. Holliday
SharePoint Architects

SharePoint 2010 introduces many new content management features that can be applied to build both document and records management solutions. In this session, we'll examine these features in detail and explore ways to apply them to solve traditional records management problems such as creating hierarchical file plans, using metadata to drive content routing and making e-Discovery more accessible for records managers and end users. During the session, we'll also explore the new in-place records management features that make it easier to manage compliance details for individual documents, and we'll take a closer look at the improved Records Center site to see how it combines all of the new content management features to simplify the creation of a locked-down records vault.

 
 
 

Troubleshooting e Debugging di applicazioni SharePoint 

Claudio Brotto 

Troubleshooting e Debugging di applicazioni SharePoint

DEV424 @ Sala B


Claudio Brotto
Green Team

SharePoint è una piattaforma applicativa complessa, non solamente per via delle numerose funzionalità native del prodotto, ma anche – e forse ancor di più – per via di un’architettura estesa, che richiede buone competenze a diversi livelli per essere padroneggiata in maniera ottimale. Per queste ragioni lo sviluppo di applicazioni SharePoint può essere denso di insidie, e la risoluzione di errori è un’attività all’ordine del giorno per qualsiasi SharePoint Specialist. Nonostante i miglioramenti degni di nota introdotti con SharePoint 2010, troubleshooting e debugging rimangono attività estremamente delicate e, a volte, coperte da un alone di magia :-). La brutta notizia? Non esistono bacchette magiche. Quella bella? Esistono strumenti, tecniche e processi che consentono di strutturare troubleshooting e debugging in maniera più razionale, circoscrivendo l’area di diagnosi e riducendo i tempi di intervento. Questa sessione illustra alcune di queste tecniche, con l’obiettivo di aiutare lo sviluppatore per il bene del progetto... e del suo stomaco :-)

 
 
 

Costruire un sito Internet con SharePoint 2010 in 60 minuti 

Barbara Falchi Davide Colombo 

Costruire un sito Internet con SharePoint 2010 in 60 minuti

SB421 @ Sala C


Barbara Falchi
Green Team

La sessione sarà incentrata nel dimostrare le tecniche di sviluppo di un sito internet, descrivendo i principali step per realizzare con SharePoint 2010 un web site. Partiremo dal design grafico, per passare all’HTML statico e riportare il tutto all’interno delle logiche di costruzione e navigazione delle pagine di SharePoint: Masterpage e Page Layouts. Vedremo come personalizzare la navigazione, e i contenuti attraverso la definizione di stylesheet e XSL. La sessione sarà incentrata piu’ sul lato demo che slides, e proveremo a mostrare come risolvere le più classiche esigenze dei siti internet: Come nascondere il Ribbon agli utenti anonimi? Come fissare la larghezza di una pagina? Come influiscono le personalizzazioni sulle finestre di popup?

 
 
 
 

Reporting Services 2008 R2 in SharePoint 

Franco Perduca Marzia Mariotto 

Reporting Services 2008 R2 in SharePoint

BI329 @ Sala D


Franco Perduca
Factory Software

Marzia Mariotto
Factory Software

In SQL Server Reporting Services 2008 R2 è stata rivista l'integrazione con SharePoint, sia per semplificarne la configurazione, sia per inserire nuove funzionalità. In questa sessione saranno illustrate le novità di questa integrazione, evidenziando anche quelle che sono le differenze rispetto all'implementazione classica di Reporting Services.

 
 
 

Build a Secure SQL Server Database 

Luca Bianchi 

Build a Secure SQL Server Database

SQL442 @ Sala E


Luca Bianchi
SACE S.p.A.

Proteggere il patrimonio informativo aziendale dalle minacce di accessi non autorizzati diventa sempre più complesso. Sempre più sofisticati sono però anche i sistemi operativi e i database server che si è chiamati a gestire. Le funzionalità messe a disposizione dalle ultime versioni di Windows Server e SQL Server aiutano a realizzare quella protezione che viene richiesta a un sistema con i massimi livelli di sicurezza. Dall’hardening del sistema operativo e dell’istanza di SQL Server al controllo degli accessi attraverso l’auditing, verranno affrontate nella sessione le operazioni da compiere per proteggere a 360° i dati aziendali.

 
 
 
 

Analysis Services Advanced Best Practices 

Marco Russo 

Analysis Services Advanced Best Practices

BI326 @ Sala F

Questa sessione presenta diverse tecniche di modellazione che sfruttano le funzionalità dei cubi OLAP tenendo in considerazione le implicazioni legate alla manutenzione della struttura del database nel medio e lungo periodo. Altri temi trattati riguardano l’uso delle Slowly Changing Dimensions in Analysis Services, la valutazione dell’opportunità d’uso delle gerarchie parent-child, il consolidamento di attributi indipendenti in una junk dimension. La sessione si conclude analizzando problematiche e relative soluzioni legate all’uso del drilltrough. La sessione è basata su un capitolo del libro Expert Cube Development with Microsoft SQL Server 2008 Analysis Services scritto dallo speaker.

 
 
 
 
 
 

Don’t Rip it, Lync it 

Gian Luigi Francese 

Don’t Rip it, Lync it

LYN391 @ Sala G

La recente introduzione di Lync Server 2010 e Microsoft Exchange Server 2010, ha offerto una grande opportunità alle Aziende per incrementare la produttività, attraverso strumenti di collaborazione, gestione della presenza e fonia ad alta definizione, riducendo al contempo i costi complessivi delle comunicazioni. Roma non è stata costruita in un giorno. Analogamente le installazioni di soluzioni UC di Microsoft devono coesistere con le reti esistenti composte da IP-PBX, telefoni IP e dai loro”fratelli maggiori”, i PBX tradizionali, i telefoni analogici ed i fax. La maggior parte di questi apparati non è supportata nativamente, oppure non può essere connessa direttamente ai server UC di Microsoft. Inoltre le soluzioni di mobilità VoIP per Microsoft stanno suscitando un interesse crescente, per l’esigenza dei dipendenti delle aziende di comunicare e collaborare ovunque si trovino.

 
 
 
 
 

Configurare Storage, Archiving & Data Protection con Exchange Server 2010 SP1 

Alessandro Appiani Corrado Mollica 

Configurare Storage, Archiving & Data Protection con Exchange Server 2010 SP1

EXC302 @ Sala H

La gestione dello storage è uno degli aspetti fondamentali su cui si è concentrata l'implementazione di questa versione di Exchange; per dare un'idea del cambiamento rispetto a 2003: I/O su disco ridotto del 90%, clustering e alta affidabilità basate su storage replicato (CCR/DAG) invece che condiviso (SCC, shared storage), oggi non più supportato. Questo va considerato in fase di planning e disegno dell'architettura (anche rapporto costi/prestazioni), ed inoltre influisce in modo importante sulle modalità di clustering, data protection e di backup. Ma apre spazio per funzionalità completamente nuove quali il Personal Archive, l'eliminazione dei PST e la memorizzazione server-side di grandi masse di dati, oppure il Legal-Hold per conservare oltre al flusso email anche le modifiche e le cancellazioni fatte ai contenuti in una o più mailbox. In questa sessione approfondiremo le tecnologie di Exchange 2010 che consentono questo, quali DAG, CCR, Dumpster 2.0, e la configurazione delle funzionalità di Personal Archive e Legal-Hold.

17:15
18:30
 
 
 

Access Service Development for SharePoint 2010 Sessione in inglese

Wouter van Vugt 

Access Service Development for SharePoint 2010

OFF322 @ Sala A Sessione in inglese


Wouter van Vugt
Code Counsel

Access 2010 is the latest offering of this very popular database platform. Not only does it allow rapid development of powerful relational systems, it also has a new online presence that is incomparable to the earlier offerings. In this session, you will learn how to make use of Access to develop solutions from small scale business apps to large scale enterprise environments scaling into the millions. Learn how Access brings smarts to the table to allow people to work with data both in rich client environments and online. Learn how to make use of new coding techniques to drive navigation, forms and other components using new IntelliSense-integrated Macro designer. You will learn to appreciate this platform in a way you have not done before and it will not at all be unlikely that you will actually put it to use in your day to day SharePoint work.

 
 
 

Programming with LINQ to SharePoint 

Paolo Pialorsi 

Programming with LINQ to SharePoint

DEV305 @ Sala B

In questa sessione vedremo innanzitutto cosa è LINQ, per poi capire come sia stato possibile applicarlo a SharePoint per consentirci di scrivere query in modo più naturale, facendo sì che sia poi il provider LINQ to SharePoint a generare per noi le corrispondenti query CAML. Concentreremo la nostra attenzione sulla sintassi e sul potenziale di questo strumento non solo nella interrogazione dei contenuti, ma anche nella gestione (create, update, delete) dei dati.

 
 
 

Duet Enterprise for Microsoft SharePoint and SAP 

Fabio Mignani 

Duet Enterprise for Microsoft SharePoint and SAP

ENT201 @ Sala C


Fabio Mignani
Microsoft

Esploriamo come Duet Enterprise possa aprire a nuovi scenari di integrazione tra la piattaforma SAP ed il mondo SharePoint; funzionalità pronte all’uso per la realizzazione di soluzioni tattiche cosi come un framework a disposizione per la realizzazione di soluzioni verticali.

 
 
 

Medical Diagnostics using Data Mining in Analysis Services 

Francesco Civardi 

Medical Diagnostics using Data Mining in Analysis Services

BI322 @ Sala D

In questa sessione si vedrà all’opera un modello di Data Mining utilizzando dati reali provenienti da diagnosi mediche, con la finalità di trovare un algoritmo di classificazione ottimale per decidere quali pazienti sottoporre a determinati interventi. In questo processo saranno provati e confrontati tra loro vari modelli. Poiché il numero di casi a disposizione per il training dei modelli non è enorme, si utilizzeranno tecniche di cross-validation al fine di validare i modelli stessi.

 
 
 
 
 
 

SQL Server 2011/Denali Overview 

Gianluca Hotz 

SQL Server 2011/Denali Overview

SQL221 @ Sala E


Gianluca Hotz
Solid Quality Mentors

In questa sessione saranno mostrate in anteprima alcune delle nuove funzionalità legate al motore di SQL Server e al linguaggio T-SQL che saranno disponibili nella prossima versione. Tra gli argomenti trattati vi sono i miglioramenti per l’alta disponibilità, l’estensione delle funzioni T-SQL analitiche, l’estensione dei costrutti per la gestione delle eccezioni, l’introduzione delle sequence e molti altri. Parte di queste novità sono funzionanti nella Community Technology Preview 1, già disponibile pubblicamente .

 
 
 

MDX & Reporting Services at Work  

Francesco De Chirico 

MDX & Reporting Services at Work

BI330 @ Sala F


Francesco De Chirico
Solid Quality Mentors

Reporting Services è ormai uno strumento evoluto e flessibile in grado di soddisfare tutte le esigenze di reporting di una azienda. Il suo utilizzo come strumento di reporting in un progetto OLAP e quindi l’interazione con i dati resi disponibili da cubi multidimensionali attraverso query MDX, può risultare tuttavia ancora parzialmente limitato dalla sua impostazione "bidimensionale". In questa sessione sarà illustrato come sviluppare report anche complessi che utilizzano come fonti dati dei cubi OLAP e come sfruttare il linguaggio MDX per migliorare la fruibilità e la qualità dei report stessi. Adottande alcune semplici best practices nell’implementazione della soluzione OLAP e utilizzando un po’ di codice MDX, è possibile accentrare nei cubi oltre che le regole di business anche le principali formattazioni sui dati. In tale modo è possibile sfruttare tali formattazioni anche nella reportistica aziendale velocizzandone i tempi di sviluppo e garantendo un’uniformità tra i diversi client utilizzati dagli utenti (per esempio Excel e Reporting Services).

 
 
 
 

Getting the Right Audio Endpoint for a successful Lync roll out Sessione in inglese

Ian Gould 

Getting the Right Audio Endpoint for a successful Lync roll out

UC295 @ Sala G Sessione in inglese


Ian Gould
Plantronics

Ian Gould, Plantronics UC Product Marketing Manager, will explain how to select the right audio endpoints for your end users to ensure a successful OCS or Lync rollout. He will also talk about what technology goes into building a fully Microsoft Optimized audio endpoint and why this certification can be critical to end user satisfaction.

 
 
 
 

User Provisioning e UC Management: gestire Exchange e Lync con PowerShell 

Claudio Galletti 

User Provisioning e UC Management: gestire Exchange e Lync con PowerShell

UC309 @ Sala H

Powershell è lo strumento di riferimento per chi vuole automatizzare e standardizzare la configurazione di ambienti Exchange o Lync. Vedremo in questa sessione come con Powershell è possibile effettuare configurazioni massive sugli oggetti ed i componenti dell'infrastruttura UC, come si possono scriptare ed automatizzare i management task più ricorrenti, come viene facilitato il provisioning delle utenze mail e telefoniche all'interno di un'unica piattaforma di amministrazione standard basata su Windows Server Active Directory. Non mancheranno le demo :-).



 
08:00 - 09:00
Registrazione Partecipanti
09:00
10:15
 
 
 

Assicurare lunga vita alla propria SharePoint farm: logging, monitoring, throttling 

Riccardo Celesti 

Assicurare lunga vita alla propria SharePoint farm: logging, monitoring, throttling

IT322 @ Sala A

SharePoint 2010 ha introdotto molte nuove funzionalità che permettono di mantenere la tua farm in buona salute. In questa sessione mostreremo le nuove feature di logging e monitoring che ti supporteranno nella gestione della tua farm SharePoint. Potrai scrivere query e predisporre report che ti aiuteranno a capire quando lo stato di salute della farm non è ottimale. Ci concentreremo su logging, health analyzer, logging database, developer dashboard ed altro ancora. Durante la sessione approfondiremo inoltre le nuove funzionalità di throttling grazie alle quali è possibile prevenire tempi di risposta inaccettabili nella presentazione dei contenuti.

 
 
 

Inside SharePoint Business Connectivity Services 

Paolo Pialorsi 

Inside SharePoint Business Connectivity Services

DAT422 @ Sala B

Si tratta di una sessione di livello avanzato, concentrata sullo sviluppo di soluzioni personalizzate per i Business Connectivity Services. Vedremo dettagli sullo schema di definizione dei LOBSystem di BCS, capiremo i dettagli di come implementare un modello personalizzato in Microsoft Visual Studio 2010, come interfacciarsi con i BCS sfruttando il modello ad oggetti lato server, e quali sono gli scenari in cui ha senso creare connettori personalizzati. Valuteremo poi gli aspetti prestazionali dell’interfacciamento con BCS per cercare di capire come sfruttare al meglio questo nuovo e interessante servizio. Da ultimo dedicheremo qualche riflessione al modello di sicurezza (autenticazione/autorizzazione) offerto da BCS.

 
 
 

SharePoint Migration: Notes from the fields 

Igor Macori 

SharePoint Migration: Notes from the fields

IT324 @ Sala C


Igor Macori
Green Team

Durante la sessione affronteremo il tema della Migrazione a SharePoint 2010, dalla teoria alla pratica. L'esperienza sul campo, vissuta negli ormai diversi progetti di migrazione, sarà raccontata dopo aver analizzato le tecniche e gli strumenti a disposizione per una migrazione a SharePoint 2010.

 
 
 
 

SharePoint Workflows – overcoming SP Designer limitations 

Pawel Wrobel 

SharePoint Workflows – overcoming SP Designer limitations

SP203 @ Sala G


Pawel Wrobel
Datapolis

Have you ever try to create complex workflows in SharePoint Designer or share the process with the business?
- Where do SharePoint Designer workflows hit the wall?
- Boost SharePoint with Datapolis Workbox
- Content Publishing Automation – Dubai Consultancy Research & Media Centre case study

 
 
 

Excel Services in SharePoint 2010: Features and Solutions 

Gilberto Zampatti 

Excel Services in SharePoint 2010: Features and Solutions

BI323 @ Sala D


Gilberto Zampatti
Solid Quality Mentors

Tra le numerose evoluzioni che SharePoint 2010 presenta rispetto alla piattaforma che l’ha preceduto (MOSS 2007 in particolare), Excel Services è uno dei servizi che maggiormente ha subito un significativo percorso di maturazione. In questa sessione se ne illustreranno le caratteristiche partendo dalla flessibilità indotta dal suo essere una Service Application, passando poi alla maggiore simmetria rispetto al Client Office nonché alle potenziate capacità di mettere a disposizione i propri workbook in modalità multiutente. Infine, sarà chiarito l’impatto che l’introduzione di SQL Server Power Pivot for SharePoint and Analysis Services ha sulle possibilità di analisi dati, che vedono Excel Services protagonista di primo piano.

 
 
 
 

SQL Server Spatial Data Platform 

Andrea Benedetti 

SQL Server Spatial Data Platform

SQL333 @ Sala E

Tra le novità introdotte da SQL Server 2008, una riguarda il nuovo tipo di dato spaziale (geografico e geometrico) che consente la memorizzazione di dati sotto forma di punti, linee e poligoni. In questa sessione, dopo un’introduzione sugli standard, sull’architettura e sulla rappresentazione dei dati, si vedrà come poter utilizzare le funzioni messe a disposizione per gestire e manipolare questo tipo di informazione.

 
 
 
 
 
 
 

BI & Data Warehouse Data Modeling Sessione in inglese

Thomas Kejser 

BI & Data Warehouse Data Modeling

BI331 @ Sala F Sessione in inglese


Thomas Kejser
Microsoft

The world has an unlimited appetite for data storage. While the architects are hyping on about Cloud, Map/Reduce, MPP and Complex Event Processing– there is still an old school of businesses that rely on good old fashioned relational databases for analysis and storage. A SQL CAT team member still hold the banner high on good old data modeling. This session is your chance to meet that guy. Thomas will walk you through hard earned field lessons, doing TB sized installations. He will let you know what our experience shows will work, and what doesn’t, if you are going to build a large data warehouse. He will talk about how you go from a Kimball logical model to something that will actually work inside SQL Server. The hope is that when you design a new system you will avoid the worst pitfalls.

 
 
 
 

Inside Lync Server 2010 Conferencing & Team Collaboration (Audio, Video, Web, Sharing) 

Alessandro Appiani 

Inside Lync Server 2010 Conferencing & Team Collaboration (Audio, Video, Web, Sharing)

LYN303 @ Sala H

L'infrastruttura Lync Server offre "out-of-the-box" le capacità di realizzare conferenze sia per utenti interni all'organizzazione sia coinvolgendo persone esterne e anonime. E lo fa a partire da due interlocutori (Peer-to-Peer) o scalando su 3 o più partecipanti (Conference), in ogni caso potendo utilizzare tutte le modalità (IM/Audio/Video/Content Sharing/...) ed i canali (VoIP, fonia PSTN, text, Video, Web, ...) consentiti da ogni endpoint. Analizziamo nella sessione i componenti server alla base delle comunicazioni in team, i protocolli ed i dettagli dell'implementazione a livello Peer-to-peer e MCU-based, e le funzionalità di conferenze e meeting offerte agli utenti autenticati ed anonimi. Vedremo come è possibile regolamentare l'uso delle funzioni tramite policy o come configurare il servizio di Dialin Conferencing per ospitare in autonomia nella propria infrastruttura Audio Conference telefoniche pianificate con Lobby e registrazione.

10:15 - 10:45
Coffee Break
10:45
12:00
 
 
 

Personalizzare l'Enterprise Search in SharePoint Server 2010 

Barbara Falchi Riccardo Celesti 

Personalizzare l'Enterprise Search in SharePoint Server 2010

SRC322 @ Sala A


Barbara Falchi
Green Team

Quand’è che una ricerca si può ritenere efficace? Quando l’utente trova ciò che cerca :-). Se è vero che siamo già a metà dell’opera con una buona analisi e architettura dell’informazione nella realizzazione del sito SharePoint (intranet o internet che sia), il resto lo si può ottenere personalizzando il search, sia lato back-end (Search Service Application) sia lato front-end (Search Center). Durante la sessione cercheremo di tenere costante questo doppio approccio, ovvero gli strumenti che hanno a disposizione sia l’amministratore della Search Service Application (sistemista SharePoint) sia il Site Builder e/o il Site Owner. Approfondiremo argomenti quali Content sources, managed properties e scopes; Tuning della ricerca e Web Analitycs; Ranking e Promozione dei risultati nella ricerca; Anatomia del search center: configurazioni e branding. Il tutto, come sempre, senza scrivere codice.

 
 
 

Developing a SharePoint 2010 Service Application 

Paolo Pialorsi 

Developing a SharePoint 2010 Service Application

DEV423 @ Sala B

In questa sessione esamineremo l’architettura delle Service Application di SharePoint 2010 per capire quando abbia senso sviluppare soluzioni personalizzate. Vedremo poi operativamente come creare il codice di una Service Application personalizzata, utilizzando Visual Studio 2010. Si tratta di una sessione di livello molto avanzato, rivolta ad un pubblico che già conosce bene SharePoint 2010 e la programmazione .NET e WCF 3.x in particolare.

 
 
 
 

SharePoint Performance Tuning for Public web sites 

Claudio Brotto Elisabetta Sasselli Igor Macori 

SharePoint Performance Tuning for Public web sites

ALL321 @ Sala C


Claudio Brotto
Green Team

Igor Macori
Green Team

Pagine veloci? Utenti contenti? Clienti soddisfatti? Kit di sopravvivenza per IT Pro, Dev e Site Builder. Istruzioni per l'uso: - Azioni lato infrastruttura - Azioni lato client e buone pratiche di sviluppo - Strumenti e tecniche di indagine - Note di vita vissuta... ops!... sofferta :-)

 
 
 
 
 

Engineering BI  

Davide Mauri 

Engineering BI

BI321 @ Sala D


Davide Mauri
Solid Quality Mentors

Una soluzione di BI è una soluzione complessa e il suo funzionamento lo è altrettanto. Decine e decine - se non centinaia - di oggetti che lavorano in sincronia allo scopo di prelevare i dati dalle sorgenti più disparate per verificarli, ripulirli, elaborarli e alla fine presentarli all'utente finale in modo che possa effettuare le query più complesse nel modo più semplice possibile. Così come in tutte le soluzioni complesse non ci si può limitare a curare gli aspetti architetturali, è necessario andare più a fondo e definire anche gli aspetti ingegneristici cosi da rendere la soluzione solida ma allo stesso tempo facilmente modificabile e manutenibile, tenendo anche in considerazione la necessità di dover far lavorare più persone allo stesso progetto e mantenendo alta la qualità dello stesso. Per far ciò è fondamentale introdurre delle regole e delle strategie che devono essere seguite da tutti, volte a rendere il processo di sviluppo coerente in tutto il team, proteggendo il progetto da errori e perdite di tempo, e permettendo di dedicare la maggior parte del tempo allo sviluppo di soluzioni con alto valore aggiunto, aumentando in questo modo la qualità del prodotto finale. Ma anche questo non basta. Per far si che sia anche efficiente, è necessario avere gli strumenti giusti. Questa sessione parlerà di tutto questo, fornendo una nuova prospettiva per sviluppare soluzioni di Business Intelligence.

 
 
 
 
 

Optimize SQL Server in Mission Critical Applications 

Silvano Coriani 

Optimize SQL Server in Mission Critical Applications

SQL445 @ Sala E

In Microsoft Corporation, il SQL Server Customer Advisory Team (SQL CAT) si occupa dell’ottimizzazione delle prestazioni delle applicazioni Mission Critical degli ISV più importanti al mondo, eseguiti sulla piattaforma Windows Server e SQL Server. Durante questa sessione saranno presentate le esperienze e i risultati più interessanti emersi da questi ingaggi, che possono facilmente essere riutilizzati anche a livello più generale e in diversi scenari che si possono presentare nel lavoro di tutti i giorni. Il contenuto è sicuramente interessante sia per un pubblico di sviluppatori che di DBA e presenta le tecniche e gli strumenti necessari al tuning e alla ottimizzazione delle prestazioni in ambiente Windows e SQL Server per applicazioni realizzate su qualsiasi piattaforma.

 
 
 
 

StreamInsight Case Study 

William Franchini 

StreamInsight Case Study

SQL335 @ Sala F

In questa sessione sarà analizzata una soluzione reale basata su Microsoft StreamInsight. Lo scenario è quello del betting online, dove migliaia di transazioni in input devono essere processate pressocché in tempo reale per modificare il comportamento del sistema. Il focus della presentazione è sull’architettura della soluzione e sul perché StreamInsight sia l’approccio più indicato in questi casi. L’analisi porterà anche a discutere di modelli e soluzioni alternativi e della loro convenienza (per esempio, si vedrà anche come l’applicazione era implementata prima di StreamInsight): dall’uso dei trigger, al Service Brocker fino a software scritti ad hoc. Sarà approfondita anche la parte di deploy e monitoring della soluzione, così come i principi usati nel dimensionamento. Il codice è quello realmente usato in produzione ed essendo la sessione introduttiva ne sarà analizzato il comportamento senza scendere nei dettagli implementativi: questo consentirà di capire l’architettura di StreamInsight, il funzionamento del runtime, gli adapter e le modalità di sviluppo e di debug.

 
 
 

Integrating and Extending Microsoft UC Infrastructures with Audio Video Conferencing Systems Sessione in inglese

Brahim Ait Oumeri 

Integrating and Extending Microsoft UC Infrastructures with Audio Video Conferencing Systems

LYN392 @ Sala G Sessione in inglese

How Polycom and Microsoft UC solutions bring an end user to a new connected experience that can transform every communication into an interaction that is more collaborative, engaging, and accessible, anytime, anywhere. Polycom and Microsoft vision for today’s UC solutions and future productivity is to provide broad interoperability, offer the ultimate HD experience, enhance real-time collaboration and communication, streamline communications, and provide more flexibility and operational control.

 
 
 
 
 

Audit, Control & Compliance con Exchange Server 2010 SP1 

Alessandro Appiani 

Audit, Control & Compliance con Exchange Server 2010 SP1

EXC303 @ Sala H

Exchange 2010 ha una architettura completamente rinnovata e nuove funzionalità specifiche per l'auditing ed il controllo dei dati e delle comunicazioni email, soprattutto rispetto ad Exchange 2003. Qualche esempio? La delega di amministrazione tramite Role-Based Access Control (RBAC), l'architettura di logging per Mailbox Access Auditing, l'Exchange Control Panel (ECP), il Legal-Hold, le funzionalità di e-Discovery, l'integrazione DRM/IRM per la protezione delle informazioni, ... In questa sessione analizzeremo tutte queste funzionalità e vedremo, tra le altre cose, come è possibile controllare gli accessi ai contenuti delle mailbox, anche da parte degli amministratori, o come consentire l'audit di email cancellate o modificate dagli utenti.

12:15
13:30
 
 
 

FAST for SharePoint 2010 vs Fast Search for Internet Site drill down 

Davide Colombo Stefano Valenzi 

FAST for SharePoint 2010 vs Fast Search for Internet Site drill down

SRC323 @ Sala A

FAST Search for SharePoint 2010 è il nuovo motore di ricerca integrato con l’infrastruttura sharepoint che consente a Sharepoint di diventare leader di mercato nell’ambito dell’enterprise search. Fast Search for SharePoint fornisce una serie di funzionalità di ricerca per creare rich application. Il riconoscimento di Persone, Luoghi, Aziende all’interno dei testi indicizzati fornisce una navigazione efficace e numerose possibilità di filtro dei risultati di ricerca. La sessione approfondità le principali caratteristiche del prodotto quali: personalizzazione del processo di indicizzazione e ricerca, estrazione delle entità, configurazione della relevance e ranking, utilizzo del contesto utente. Toccheremo anche aspetti di architettura, scalabilità e licencing sia per intranet che internet. Verranno inoltre mostrate le differenze con il “classico” Search di SharePoint e l’alternativa di FAST Search for Internet Sites.

 
 
 

Building Solutions with InfoPath 2010 Sessione in inglese

Toni Frankola 

Building Solutions with InfoPath 2010

SB321 @ Sala B Sessione in inglese


Toni Frankola
Acceleratio Ltd.

InfoPath has been introduced to Office way back in version 2003, and now in Office 2010 it has become one of the key tools for customizing and developing apps on top of SharePoint 2010. InfoPath is being used everywhere: to create custom list forms, for custom workflow forms and as tool for creating both browser and client based forms. In this session we are going to discuss and demonstrate all the interesting InfoPath 2010 features and focus. We will be building a couple of demo apps based on form technologies and discuss some of the best practices, tips’n’tricks for forms development in InfoPath and SharePoint arena.

 
 
 
 

Claims-based Authentication: Quando, Come e Perché 

Francesco Sodano 

Claims-based Authentication: Quando, Come e Perché

IT325 @ Sala C


Francesco Sodano
Proge-Software

La Claims-based Authentication introdotta da SharePoint 2010 ha migliorato di molto quella che era la classic mode authentication ma non per questo l'ha sostituita del tutto. L'obiettivo della sessione è spiegare cosa questo sistema di autenticazione comporta, cosa permette di fare e quali sono le limitazioni presenti. Il tutto con esempi e demo ricavati dall'esperienza sul campo.

 
 

Activity Tracking on SharePoint 

Francesco Bagalà Lionello Alciati  

Activity Tracking on SharePoint

SP204 @ Sala G


Francesco Bagalà
Fiat Group Automobiles

Lionello Alciati
Cluster Reply

Activity Tracking è l’applicazione ideata in Fiat e sviluppata da Cluster Reply per gestire la tracciabilità di eventi, in particolare richieste di attività evolutive, correttive e di supporto, che intercorrono tra i dipartimenti IT ed il cliente e/o i team di Help Desk gestiti da terze parti. La soluzione, nata come strumento “general purpose”, semplice, intuitivo e configurabile secondo le esigenze del cliente, è per sua natura declinabile su una vasta gamma di settori industriali. Le logiche di Activity Tracking sono state infatti successivamente applicate anche ad altri clienti.

 
 
 
 

Most Useful DMVs  

Davide Mauri 

Most Useful DMVs

SQL441 @ Sala E


Davide Mauri
Solid Quality Mentors

SQL Server offre numerose DMV per analizzare le prestazioni e lo stato di salute del sistema. Questa sessione mostrerà le più importanti tra esse e di ciascuna saranno analizzate nel dettaglio le informazioni fornite e in che modo possono aiutare a determinare la causa di un problema, ad anticipare un'azione correttiva oppure a ottimizzare in modo proattivo il database. Dagli indici all'utilizzo della buffer cache, dalle query più usate e più pesanti ai dati sulle query in attesa, dalle informazioni sulle dipendenze ai dettagli sul partizionamento: una sessione molte tecnica che metterà a nudo il cuore di SQL Server.

 
 
 
 
 

BISM - BI Semantic Model Introduction 

Marco Russo 

BISM - BI Semantic Model Introduction

BI222 @ Sala F

BISM (BI Semantic Model) è la nuova engine che sarà disponibile in Analysis Services "Denali", la prossima versione di SQL Server. In questa sessione saranno descritte le capacità di questo nuovo modello, che sarà un’alternativa a UDM (Unified Dimensional Model) in Analysis Services e userà il motore di Vertipaq che ha debuttato con PowerPivot. BISM sarà un modello più relazionale e meno multidimensionale, ma supporterà entrambi due linguaggi per interrogazioni e definizione di misure: MDX è DAX.

 
 
 
 

Exchange 2010 High Availability & Clustering (DAG) Deep-Dive 

Massimiliano Luciani 

Exchange 2010 High Availability & Clustering (DAG) Deep-Dive

EXC404 @ Sala D

L'architettura di clustering ed alta affidabilità di Exchange 2010 è radicalmente cambiata rispetto alla versione 2003. In questa sessione approfondiremo le tecnologie del Database Availability Group (DAG), il fondamento del fault tolerance in architettura Exchange 2010. Vedremo come disegnare la nostra organizzazione, come configurare il DAG, quali accortezze applicare per ottenere un ambiente ottimale per ospitare in sicurezza messaggi e servizi email.

 
 
 
 
 

Le funzionalità telefoniche di Lync 2010 ed Exchange 2010 SP1: le novità per server, client, dispositivi 

Alessandro Appiani 

Le funzionalità telefoniche di Lync 2010 ed Exchange 2010 SP1: le novità per server, client, dispositivi

UC308 @ Sala H

Come implementa Lync Server 2010 le funzionalità telefoniche? Quali servizi sono disponibili come "PBX" (c'è un IVR? Attendant? Hunt Group? Call parking? ...)? Quali telefoni e dispositivi si possono usare con Lync e quali le caratteristiche? E come funziona il provisioning? Quali funzionalità offre la Voicemail implementata da Exchange 2010 SP1 e come si integra con Outlook e Lync 2010? Come fanno gli utenti a chiamare, rispondere, inoltrare, deviare, delegare, ...? Le risposte in sessione, con demo naturalmente :-)

13:30 - 14:30
Lunch
14:30
15:45
 
 
 

Building Workflow Solutions with SharePoint 2010 Sessione in inglese

Toni Frankola 

Building Workflow Solutions with SharePoint 2010

SB322 @ Sala A Sessione in inglese


Toni Frankola
Acceleratio Ltd.

Workflows remain one of the key features of SharePoint 2010. In this sessions we are going to demonstrate how you as end users can leverage the built-in tools to design, create and deploy simple business oriented workflows to SharePoint 2010. In this process we will show different tools like Visio 2010, SharePoint Designer 2010 and InfoPath 2010 that will be used on our mission to automate different business processes in our organization. The session will be discussing some of the best practices when working with workflows, demonstrating pros and cons of these tools and explaining when you will have to revert to Visual Studio or 3rd party solutions.

 
 
 

Access Control Service e SharePoint 

Paolo Pialorsi 

Access Control Service e SharePoint

SEC321 @ Sala B

SharePoint 2010 supporta nativamente la federazione con Identity Provider esterni, sfruttando il suo nuovo modello di autenticazione claims-based. Dapprima vedremo come sfruttare queste caratteristiche per federare SharePoint 2010 con un nostro Identity Provider custom, creato con Windows Identity Foundation. Quindi valuteremo il nuovo Access Control Service che sarà a breve disponibile nell'offerta Microsoft Windows Azure e vedremo come integrare un portale SharePoint 2010 con tale servizio, per offrire ai nostri utenti modelli di autenticazione aperti (LiveID, Google, Facebook, ADFS, ecc.).

 
 
 

SharePoint Workspace and Business Connectivity Service: Collaboration without compromise 

Romeo Pruno 

SharePoint Workspace and Business Connectivity Service: Collaboration without compromise

OFF321 @ Sala C


Romeo Pruno
Metisoft

SharePoint Workspace è alla base della piattaforma tecnologica a supporto delle nuove funzionalità di integrazione dei dati eterogenei che sono offerte dai Business Connectivity Services grazie all'integrazione con il mondo Office System. L'interfaccia utente evoluta, i servizi e strumenti di sviluppo che sono oggi messi a disposizione semplificano l'integrazione di soluzioni da e per servizi esterni ed interni la nostra organizzazione. All'interno della sessione, oltre alla presentazione delle funzionalità più interessanti di questo nuovo modello di integrazione, saranno mostrati interessanti esempi di come possiamo realizzare applicazioni di accesso ai dati a supporto delle attività di sincronizzazione off-line dei nostri dati di business.

 
 
 

SharePoint 2010 in quattro facili passi 

Omar Mazzeo 

SharePoint 2010 in quattro facili passi

SP202 @ Sala G


Omar Mazzeo
Quest Software Italia

Preparare, migrare, gestire e personalizzare SharePoint 2010 grazie a Quest Software. L’attuale situazione economica e di mercato spinge le aziende a ridurre sempre più i costi e la complessità del business. Anche l’It è chiamato a semplificare la gestione dei sistemi e allo stesso tempo migliorare la sicurezza, le performance, la disponibilità e la produttività degli utenti. SharePoint può essere personalizzata in base alle esigenze delle varie aziende, ed è fondamentale trovare la migliore soluzione per gestire questa piattaforma, tenendo sotto controllo i costi, minimizzando i tempi di fermo e massimizzando le prestazioni. Quest Software fornisce gli strumenti essenziali a preparare, migrare, gestire, e personalizzare SharePoint 2010, attraverso quattro semplifi fasi:
- Pianificazione Pre-Migrazione –per gestire l’inventario dell’intera infrastruttura per migrare solo i dati necessari, riducendo il tempo e l’impegno richiesto per la migrazione a SharePoint 2010.
Migrazione Zero Impact – per assicurare una continua produttività grazie a soluzioni per la migrazione a SharePoint 2010 che riducono l’impatto su utenti e staff IT.
Sviluppo e personalizzazione rapida di applicazioni – per sviluppare rapidamente applicazioni e incrementare l’adozione di SharePoint da parte degli utenti senza costose personalizzazioni.
Amministrazione Centralizzata – per migliorare l’efficienza, la sicurezza e la gestione dell’ambiente SharePoint 2010 e ridurre lo stress dello staff IT con soluzioni per il reporting, l’auditing, il ripristino e la gestione degli accessi.

 
 
 
 
 

Temporal Snapshot Fact Table in BI Solutions 

Francesco De Chirico 

Temporal Snapshot Fact Table in BI Solutions

BI441 @ Sala D


Francesco De Chirico
Solid Quality Mentors

Le "snapshot fact table" sono largamente utilizzate nei progetti OLAP laddove i fatti da registrare rappresentano la "fotografia" di fenomeni aziendali a una certa data. Scenari tipici in cui esse vengono utilizzate sono, tra i tanti, la registrazione di consistenze di magazzino, il saldo di un conto corrente o, più in generale, lo stato di una qualsiasi entità aziendale. Di norma, esse implementano misure semi additive e la loro frequenza di aggiornamento è determinata dalla tipologia dei fenomeni che "fotografano". Sebbene esse rappresentino una soluzione ideale dal punto di vista logico, talvolta la loro implementazione risulta impraticabile a causa dei volumi dei dati coinvolti. In questa sessione sarà analizzato un caso reale (in ambito assicurativo la gestione dello stato di avanzamento delle pratiche relative ai sinistri) in cui l’implementazione ideale, attraverso snapshot fact table aggiornate quotidianamente, comporterebbe la registrazione di qualche miliardo di righe, rendendone di fatto improponibile la realizzazione. Sarà quindi illustrato come sia possibile superare questo limite e, di fatto, costruire una soluzione OLAP che funziona "come se fosse costruita con snapshot fact table giornaliere" attraverso l’uso di snapshot fact table che si aggiornano in funzione dei range di validità delle informazioni che esse devono registrare e l’utilizzo di factless fact table e di relazioni di tipo many to many. Nel corso della sessione sarà inoltre descritta la metodologia da applicare per utilizzare questa tecnica in scenari analoghi.

 
 
 
 
 

SQL Server Memory Internals and Troubleshooting 

Raffaella Canobbio 

SQL Server Memory Internals and Troubleshooting

SQL443 @ Sala E

Capire come SQL Server gestisce la memoria internamente è essenziale per una realizzare una corretta configurazione e ottenere un rendimento ottimale e costante nel tempo. In questa sessione sarà analizzata l'architettura di gestione della memoria di SQL Server (includendo tra l’altro memory clerks, cache, user stores, lazy writer, checkpoint), evidenziando i più comuni problemi di memoria e indicando le tecniche di troubleshooting per individuarli e risolverli.

 
 
 

Common Patterns in PowerPivot 

Alberto Ferrari 

Common Patterns in PowerPivot

BI324 @ Sala F

Questa sessione mostra come risolvere in PowerPivot molti tipici problemi di business usando DAX . Saranno mostrati diversi pattern comuni di calcolo immediatamente utilizzabili nel lavoro quotidiano. Partendo da un semplice calcolo di contribuzione percentuale, si passerà a espressioni più avanzate, come la classificazione ABC (Pareto), il ranking (classifiche), i confronti e le aggregazioni temporali, il calcolo di del numero di elementi unici (es. prodotti/clienti), le relazioni molti a molti e altro ancora. Questa sessione è basata su una parte del libro Microsoft PowerPivot for Excel 2010: Give Your Data Meaning, scritto dagli speaker.

 
 
 
 

E' tutto OK nelle comunicazioni? Performance monitoring, alerting e reporting di Exchange Server 2010 e Lync Server 2010 

Corrado Mollica Fabrizio Grossi 

E' tutto OK nelle comunicazioni? Performance monitoring, alerting e reporting di Exchange Server 2010 e Lync Server 2010

UC306 @ Sala H

La sessione analizza il monitoraggio delle architetture Exchange/Lync sia tramite gli strumenti built-in nella piattaforma (Performance Counter e il ruolo Monitoring Server di Lync), sia utilizzando il monitoring proattivo dei Management Pack di System Center Operations Manager. Verranno analizzati i principali indicatori, le soglie da monitorare e le best practice da adottare per garantire un’adeguata qualità delle comunicazioni e delle sessioni audio/video. Verranno illustrati i principali report sull’utilizzo delle comunicazioni da parte degli utenti e dei vari endpoint, che consentono di valutare, sia a fini diagnostici che per scopi statistici, la qualità dell’infrastruttura di comunicazione.

15:45 - 16:15
Coffee Break
16:15
17:30
 
 
 
 

SharePoint 2010 Workflow Development 

Paolo Pialorsi 

SharePoint 2010 Workflow Development

DEV425 @ Sala A

In questa sessione capiremo come sviluppare workflow di SharePoint 2010 utilizzando Microsoft Visual Studio 2010. In particolare concentreremo la nostra attenzione sulle seguenti tematiche: associazione di un workflow ad un target, avviamento di un workflow e modifica di una workflow instance, creazione di custom form e custom task, workflow communication.

 
 
 

Unit test and SharePoint, you can! 

Marco Rizzi Simone Malvassori 

Unit test and SharePoint, you can!

DEV322 @ Sala B

Entriamo nel mondo degli unit test e in quello di SharePoint per trovare le intersezioni. L'obiettivo di questa sessione è duplice: sensibilizzare gli sviluppatori a scrivere il codice testabile ed evidenziare l'importanza dei test per l'intero ciclo di vita del software. Mettere in piedi processi di testing automatizzati permette di migliorare la qualità dei progetti. Con che sforzi però? Con quali benefici reali? Quali sono le regole d'oro da seguire per evitare il fallimento? Queste sono alcune delle domande alla quali daremo una risposta.

 
 
 

Configurazione e personalizzazione della User Profile Service Application 

Barbara Falchi Riccardo Celesti 

Configurazione e personalizzazione della User Profile Service Application

IT323 @ Sala C


Barbara Falchi
Green Team

In questa sessione affronteremo, in tutti i suoi aspetti, la User Profile Service Application. Parleremo dell'archittettura di questa nuova service application e delle sue caratteristiche, concentrandoci sulla sua configurazione. Scopriremo come è possibile superare i limiti dell'interfaccia grafica con Windows PowerShell. Non tralasceremo, infine, un altro aspetto molto importante: la personalizzazione grafica della User Profile Service Application.

 
 

Transforming Paper documents to business-ready content 

Pietro Zanetti 

Transforming Paper documents to business-ready content

SP206 @ Sala G

What organizations fail to consider and always tend to forget in considering when deploying SharePoint is how to get all the paper-based documents containing the business-ready information that these departments need to process. So as organizations as a whole develop an enterprise-wide strategy for all of their content management needs, they need to consider in how to capture those paper-based documents into the SharePoint system to make the information useable. This is the missing component that a lot of organizations overlook and should be taken into well consideration.

 
 
 

Deploying PerformancePoint Services 2010 and PowerPivot Services 2010 

Igor Macori 

Deploying PerformancePoint Services 2010 and PowerPivot Services 2010

BI442 @ Sala D


Igor Macori
Green Team

La sessione descriverà come condurre la configurazione passo-passo delle Service Application PerformancePoint Services 2010 e PowerPivot Services 2010, i due pilastri della BI su SharePoint 2010. Saranno affrontati e "svelati" i misteri dell'autenticazione, risolvendo i problemi di "double-hop" attraverso l'opportuna configurazione dell'autenticazione Kerberos. Il target ideale è quello degli IT Pro, impegnati nell'implementazione e configurazione della SharePoint Farm per la Business Intelligence, ma potrà essere seguita da chiunque sia interessato alle tematiche sistemistiche delle tecnologie per la BI. È un prerequisito per i partecipanti la conoscenza dei concetti di Service Application e più in generale dell'architettura SharePoint 2010.

 
 
 

Inside Analysis Services 2008 R2 

Andrea Uggetti 

Inside Analysis Services 2008 R2

BI551 @ Sala E

Conoscere l’architettura interna di SSAS 2008 R2 permette di migliorare le prestazioni e ottenere una maggiore soddisfazione nell’uso quotidiano degli applicativi di Business Intelligence. In questa sessione si vedranno in dettaglio i componenti di Storage Engine, della memoria, dei thread pools e infine il meccanismo di “Locking and Blocking”. Sarà indicato come monitorare e configurare al meglio questi componenti in modo da ottimizzare le prestazioni.

 
 
 
 

SQL Azure Data Sync - Integrating On-Premises Data with the Cloud 

Francesco Diaz 

SQL Azure Data Sync - Integrating On-Premises Data with the Cloud

SQL331 @ Sala F

Con l'introduzione di SQL Azure Data Sync è stata semplificata la possibilità di integrare i dati tra l'ambiente on-premise e il cloud, e viceversa. Durante questa sessione sarà illustrato in dettaglio come sincronizzare i dati tra SQL Server e SQL Azure, e tra diversi database SQL Azure. Saranno poi trattate le tematiche riguardanti la migrazione di schema e dati nel cloud, con ampie dimostrazioni pratiche riguardanti la parte teorica.

 
 
 
 
 
 

Edge, Remote Access & Federation in Lync 2010 ed Exchange 2010: comunicare over-Internet con utenti esterni e tra differenti organizzazioni 

Corrado Mollica 

Edge, Remote Access & Federation in Lync 2010 ed Exchange 2010: comunicare over-Internet con utenti esterni e tra differenti organizzazioni

UC303 @ Sala H

In questa sessione analizziamo i ruoli specifici di Exchange e Lync per la gestione in sicurezza delle comunicazioni con Internet. Vedremo la configurazione di riferimento per consentire l'accesso client agli utenti esterni e le funzionalità supportate verso utenze pubbliche o anonime. Parleremo di Lync Federation, di Public Instant Messaging Connectivity per effettuare Lync Call audio/video con utenti MSN Messenger e vedremo le nuove funzionalità di Federation disponibili in Exchange Server 2010 per aiutare la collaborazione tra differenti organizzazioni.



©2010-2011 Microsoft SharePoint & Office Conference 2011
Logistics & Handling by EventHandler S.r.l.   |   Edizione 2010   |   Privacy
Spread the Word   |   Press   |   Media


Microsoft